STORIA DELLA CHIESA CRISTIANA EVANGELICA A.D.I. DI CERIGNOLA

Premesso che, nella città di Cerignola era presente la Chiesa Valdese già dalla fine anni ‘800 e i primi del ‘900 per opera del predicatore Cosmei, trasferitosi a Cerignola, possiamo dire che le origini dell’arrivo dell’Evangelo Pentecostale a Cerignola risalgono intorno al 1945.

Fu per opera del fr. Donato Patruno la fondazione della prima realtà pentecostale a Cerignola. A seguito della sua forte testimonianza ( era un frate convertito all’Evangelo ) e al suo impegno nell’evangelizzazione, la piccola comunità, proprio in casa del fr. Patruno, in via Galliani cominciò a crescere fino ad avere, nel 1949, circa 20 credenti, più simpatizzanti.

 

Giuseppe Berteramo

Giuseppe Berteramo

Fu in quell’anno che si convertì all’Evangelo il fr. Giuseppe Berteramo il quale, dopo essersi sposato con una sorella di questa comunità (la sor. Angela Giancaspro), cominciò a collaborare con il fr. Patruno che era sempre più impegnato a diffondere l’Evangelo nella provincia di Foggia e nel nord barese con la fondazione di diversi gruppi. Si racconta che prima in bici e poco dopo in motocicletta arrivava fino nel beneventano.

 

Angelina Berteramo

Angelina Berteramo

Con il frt. Berteramo e la sor. Angelina la comunità cominciò a crescere e si trasferì in via Verona in una casa un po’ più grande. Eravamo nel periodo del dopo guerra. C’era fame e povertà. In seguito all’arrivo di pacchi dai fratelli dell’America la comunità cominciò a distribuire aiuti umanitari a fedeli e simpatizzanti che crescevano mettendo in serie difficoltà la gestione del dopo culto.

 

Nata l’esigenza di un altro locale più grande, la comunità si trasferì in via Magna Grecia ma per poco tempo in quanto il locale non era agibile. I fratelli, quindi, sentirono vivo il desiderio di costruire un nuovo locale da donare alle “Assemblee di Dio in Italia” .

Grazie al fr. Francesco Matrella che donò un suolo edificabile in via Formia, iniziarono i lavori di costruzione. Il fr. Berteramo in quel periodo era muratore e quindi la costruzione si avviò in economia e con la partecipazione di tutti i fedeli (circa 60). Nel frattempo, però, il fr. Berteramo chiedeva consigli ai fratelli responsabili della provincia (fr. Ferri) e ai fratelli di Roma pensando di stipulare un atto notarile con la donazione alle A.D.I. già del suolo. I fratelli consigliarono, per tanti motivi burocratici, di donare il locale a opera terminata. A lavori ultimati, alcuni fedeli cominciarono a dare problemi fino al punto di creare una divisione interna che costrinse il fr. Berteramo a uscire dal nuovo locale con la metà dei fedeli e senza aver donato il locale alle A.D.I.. Tante anime andarono perse e si ricominciò ad offrire i culti nelle case, ma molto scoraggiati tanto che i fratelli di Andria e Corato sotto la guida del fratello Vito Tambone, già segretario di Puglia e Basilicata, visitavano spesso il gruppo proprio per dare coraggio e salvare il salvabile.

Tutto questo durò per circa 10 anni, fino a quando il figlio maggiore (Luigi) del fr. Berteramo sentì in cuore di mettere a disposizione un locale appena costruito in via Pinerolo, un po’ grande, ma con il desiderio di vederlo riempirsi di anime. Eravamo nel 1985. Nacque, finalmente, il gruppo riconosciuto delle A.D.I. con tanto di insegna e riconoscimenti legali. Nel frattempo il fr. Berteramo avanzava in età e chiese l’aiuto di qualche giovane. Infatti, a distanza di circa un anno dalla dedicazione del locale di culto, arrivò il fr. Antonio Di Bello. La comunità, ormai stabilizzata, cominciò a gustare del ministerio del fr. Di Bello, coadiuvato dal fr. Berteramo come pastore emerito.

Chiesa Evangelica Via Cola di Rienzo Cerignola

Chiesa Evangelica Via Pinerolo Cerignola

Iniziarono tutte le attività. Circa 30 membri, tra credenti e simpatizzanti più tanti bambini, iniziarono a lavorare con scuola domenicale, culti all’aperto, tende evangelistiche, comunione fraterna con tutte le comunità della zona e, in particolare, con la comunità di San Ferdinando e quella di Postangeloni, curate sempre dal fr. Di Bello.

Negli anni ’90 arrivò, in sostituzione, il fr. Giuseppe Giuliani. Fu con lui che, nel 1995, la comunità si spostò in via Cola di Rienzo. A causa del trasferimento di alcune famiglie e la dipartita di alcuni fratelli anziani, la comunità si ritrovò con circa 20 fedeli. In questo periodo, purtroppo, tutte le attività vennero sospese.

scuola domenicale Cerignola via Cola di Rienzo

scuola domenicale Cerignola via Cola di Rienzo

Dopo circa sei anni arrivò il fr. Salvatore Chiaradia, che avrebbe curato la chiesa per più di dieci anni. Fu proprio in questo periodo che alcuni giovani, figli di credenti, si convertirono all’evangelo, si sposarono e la comunità ricominciò a crescere. Nel 2001 ricomincia l’attività della scuola domenicale perché, in seguito a un matrimonio, giunge in chiesa una sorella che aveva esperienza come monitrice. Infatti, aumenta il numero di bambini e genitori simpatizzanti. Con il fr. Chiaradia si lavora instancabilmente con evangelizzazioni e culti all’aperto in tutta la città.

Nel 2006, in sostituzione al fr. Chiaradia, giunge in comunità un pastore giovane che prende la residenza proprio a Cerignola, il fr. Gianluca Lo Giudice. Pochi mesi e, grazie alle preghiere e al desiderio della comunità, si cerca un’altro locale più idoneo e capace di ospitare anche le diverse classi di scuola domenicale. La chiesa si trova ad essere popolata da un sostenuto numero di anime, credenti della comunità di via Formia, i quali chiedono espressamente di far parte del gruppo. Si aggiunge alla comunità anche una famiglia di credenti della missione di Manfredonia (fam. Castiliego) che assiduamente sono presenti e vivono ogni attività della
chiesa. Si aggiunge anche la fam. Cirulli che proviene da Civitavecchia. Si raggiunge il bel numero di circa 40 credenti più simpatizzanti.

Dopo il fr. Lo Giudice segue, ma per breve tempo, il fr. Davide Valentino che diventerà missionario delle Assemblee di Dio in Italia in Niger.

In seguito alla partenza della fam. Valentino il Signore provvede il fr. Cosimo Scorrano, che servirà la comunità per circa 3 anni. A seguito di disposizioni del Comitato di Zona e del Consiglio Generale delle Chiese il fr. Scorrano il 01 ottobre 2017 lascia la comunità.

Nonostante il susseguirsi di diversi pastori la comunità, anche questa volta, continua a rimanere attaccata a Cristo e a confidare nel Signore pregandoLo di provvedere un pastore definitivo per poter avere più serenità.

Il Signore nella Sua immensa fedeltà, provvede il fr. Giuseppe Cirulli che nel frattempo, sentita la chiamata di servire il Signore, era già entrato nel Ministerio curando già due comunità. Essendo proprio di Cerignola e vivendo sul posto insieme al forte desiderio di cura per i credenti avrà più tempo da dedicare ai fedeli.

La chiesa porta avanti 3 classi di scuola domenicale, una riunione giovanile, un gruppo visite. Di recente è nata un’altra attività riservata alle sorelle chiamata “Amiche di Naomi”. Una riunione mensile dove le sorelle si incontrano per pregare e meditare la Parola, affrontando tematiche quotidiane.

In ultimo, un progetto che era sempre stato il desiderio di tutti si sta realizzando e com aincia prendere forma. Dio volendo, a breve si costruirà un nuovo locale da dedicare al Signore e nel quale continuare a servirLo con più zelo e gratitudine a Dio per quello che ha fatto per questa comunità.

Tanto è stato fatto nel corso degli anni, ma tanto continuerà a fare la chiesa di Cerignola. Una chiesa sì travagliata ma mai abbattuta.

Il Signore sostenga la Sua opera fino alla fine dei tempi.

Aprile 2018
Berteramo Giuseppe